Sarde, meraviglioso pesce azzurro

Ieri sera dalla scogliera di casa abbiamo visto le lampare sul Golfo. Questa mattina, ecco lo splendido regalo che ci ha fatto il mare: sarde appena pescate. Io le faccio a beccafico la volete la ricetta? Come sempre, è qui!

Avreste dovuto vederlo, il mare di ieri. Calmo, tranquillo, di un blu scuro violento e luminoso, tendente al verde smeraldo in alcuni punti, a seconda delle correnti, silenzioso e addormentato già nel tardo pomeriggio, nonostante la terribile grandinata della mattina che non lasciava presagire niente di buono.
Le nuvole all'orizzonte, in lontananza sul Golfo davanti casa erano scure e cupe, ma il mare sotto la scogliera era impassibile a dispetto di tutto il resto.
Certi giorni, rientrando alla sera dopo il tramonto, quando il buio scende tutto ad un tratto come avviene nei paesi del sud, davanti al cancello di casa la scogliera è già buia e si sente il rumore dell'onda mentre le luci dei paesi vicini illuminano il Golfo ed il mare nero si accende di lampare. In quelle sere diciamo - quante barche! Domani pesce!.

Ieri è stata una di quelle. 'Stamattina nella piccola pescheria di fiducia, dove il banco è minuscolo ed i pesci sono sempre così pochi da contarli sulle dita di una mano, ho trovato una cassettina di queste meraviglie. 
Sarde pescate questa notte proprio dalle lampare che abbiamo visto ieri. Così fresche da sembrare vive, azzurre ed argentee, dal profumo salino di mare, pronte per essere fritte o preparate in un bel tortino oppure a beccafico, il modo che preferisco in assoluto. [ricetta qui]


Questa sera le preparerò insieme a questa ottima insalata di primavera, meraviglioso pesce azzurro del nostro mare. E voi, come preferite preparare il vostro pesce azzurro? Sono curiosa di conoscere anche le vostre ricette!

Buon Appetito!

L'insalata che preferisco in questi giorni di primavera in cui anche la natura si sta lentamente risvegliando.