Plumcake con farina di riso, cannella e noci per Santa Lucia


Davvero buono questo plumcake. Lo avevo preparato la prima volta per la festa di Santa Lucia che qui a Palermo prevede festeggiamenti con bontà senza farina [andate a vedere il post, qui] ma ieri, presa dalla voglia di qualcosa di buono, dolce e dal sapore ancora invernale, visto il brutto tempo che infuriava fuori, lo abbiamo rifatto. Il risultato è stato questo, che questa mattina abbiamo assaggiato per colazione, con un ottimo caffè e la spremuta delle arance dell'albero del nostro giardino... bio al 100%

Ieri pomeriggio poi, con Matilde ci siamo concesse anche un giretto in centro, tra H&M, Mondadori e Feltrinelli: libri, un caffè all'ultimo piano tra sala di lettura e un piacevole concerto con musica dal vivo. E' davvero bello ascoltare una sonata per piano mentre si cerca con tranquillità qualcosa da leggere.

Indovinate cosa ha trovato Matilde, anche qui? Per una V-Lover, ogni momento è buono per stare con la sua beniamina!!



Ah, sì, dimenticavo la ricetta ve la lascio qui sotto!!!
A presto!








° 3 uova bio
° 100 g. di zucchero bianco
° 250 g. di farina di riso bio
° 150 g. di yogurt greco naturale
° 100 ml. di olio evo leggero, in alternativa olio di arachidi
° 1 bustina di polvere lievitante naturale per dolci bio
° 40 g. di uvetta ammollata nell'acqua tiepida 
° una manciata di pinoli
° una spruzzata di cannella in polvere
° una spruzzata di zenzero in polvere
° una grattugiata leggera di noce moscata

Accendete il forno a 170°C.
Sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete a poco a poco il lievito, lo yogurt, l'olio e la farina. Mescolate bene con un leccapentola, cercando di non smontare le uova. Aggiungete la cannella, lo zenzero e la noce moscata, i pinoli e l'uvetta ben sgocciolata.
Mescolate con attenzione e versate il composto nello stampo per plumcake.
Infornate a forno caldo e cuocete per circa 30 minuti.

Vale, come sempre, la prova stecchino.