Crema di latte di riso alla vaniglia

 photo cremaallattediriso2_zps1a134365.jpg














Da un po' di tempo a questa parte sono diventata una estimatrice [se ce ne fosse ancora bisogno] delle creme e dei budini [ricordate il budino al latte di riso e carruba? nooo? la ricetta è qui]



Che poi, a dire la verità questi piatti mi son sempre piaciuti e se ben ricordo, la crema pasticcera è stata, insieme alla torta di mele [sì, presto un'altra ricetta con le mele che io adoro!] una delle primissime cose che ho preparato da piccola. Credo non avessi più di 7 o 8 anni e fossi a casa per una influenza invernale. Da lì la mia "amicizia" con la cucina!

Quindi scartabellando per creare un budino che andasse bene per Matilde, che non mangia cioccolato, ho trovato questo libretto simpaticissimo, di cui avrò modo di parlarvi più approfonditamente in seguito, perché sviluppa parecchi temi interessantissimi quali l'uso dei sostituti naturali dello zucchero, degli addensanti artificiali e molto altro ancora. Inoltre  è  molto ben fatto e le ricette sono davvero ottime per chi soffre di intolleranze o semplicemente desidera una cucina più naturale e light.

Il libro è: 
Dolci Naturali: 200 ricette per non sentirsi in colpa
di Ilaria Biganzoli Corazza e Sara Honegger Chiari
ed. Tecniche Nuove 2006

Tra le moltissime ricette di dolci e budini, io ho scelto questa crema che ho modificato leggermente secondo le preferenze di casa.
E' ottima sia come merenda pomeridiana, quando Matilde torna a casa dagli allenamenti di nuoto ed è affamata di qualcosa di dolce e buono, sia come conclusione light di una cena infrasettimanale, quando è bello concedersi un dessert che ci faccia sentire aria di festa a tavola.

 photo cremaallattediriso3coll_zps2133208a.jpg


[Crema di latte di riso 
alla vaniglia Bourbon]

Ingredienti:
° 500 ml. di latte di riso o soia
° 2 cucchiai di amido di mais
° 2 cucchiai di malto di riso o zucchero mascobado bio o miele 
° 1 cucchiaino scarso di polvere di vaniglia Boubon bio
° 1 pizzico di sale

In un pentolino, portate ad ebollizione la vaniglia con il latte ed il sale. A parte, stemperate l'amido ed il malto con un po' d'acqua fredda e poi versatelo a filo sul latte. Mescolate con la spatola di legno o con il leccapentola di silicone per 3 minuti dal bollore. 
Versate negli stampi singoli o nello stampo grande e servite freddo. Decorate, se volete, con lamelle di mandorle o scaglie di nocciole.
Ricordate che se usate il latte di soia dovete aumentare lo zucchero o il miele.
Dolce merenda a tutti!


Elli