Trapani e le sue saline. Vento del sud...

Son di due anni fa le foto di questa giornata bellissima trascorsa con F. il cugino di Matilde, a Trapani ed alle Saline  Infersa a Marsala. Le saline, dove il blu intenso del cielo si confonde con l'azzurro pallido dell'acqua, mentre grandi cumuli di sale bianco sono accatastati lungo le stradine piccole e sottili che corrono lungo le vasche di decantazione dell'acqua salsa.
Io le adoro! Mi piace il caldo che emana dalle pozze d'acqua stagnante in estate ed il riverbero cocente del bianco del sale.
E' bellissimo visitarle a mezzogiorno, nel caldo del solleone, per poi rifugiarsi nel freddo buio del Museo del Sale.

Finita la visita al Museo, noi solitamente ci fermiamo per uno spuntino ala Trattoria del Sale, proprio lì accanto.
Le delizie da assaggiare sono moltissime: olive conzate, sarde e tonnino salati, pomodori secchi, pesto alla trapanese, pesce al sale, cassatelle di ricotta... una grande varietà di piatti rustici e semplici, ma davvero deliziosi, gustati in uno scenario unico nel suo genere. 




Dopo la visita alle saline è d'obbligo un salto a Trapani, la bianca città meravigliosamente distesa sotto il Monte Cofano dal quale la bellissima Erice domina il mare. Trapani ha un centro storico bellissimo. Restaurata di recente, la grande strada principale, chiusa al traffico, è una sequenza ininterrotta di palazzi storici meravigliosi, barocchi terrazzini in ferro battuto, volute si riccioli e sontuose pietre bianche lavorate egregiamente. Via Pepoli e Via Fardella sono le principali bellezze della città, dove si concentrano i palazzi più belli, i balconi più elaborati, le pietre più scolpite...





Quel giorno, poi, il vento del sud era caldo e sciroccoso, come accade spesso da queste parti ed aveva reso la gita ancora più "appiccicosa" e "svolazzante" del solito. 
Qui lo scirocco non è amato dai siciliani, mentre io lo adoro: questo vento impetuoso che soffia senza tregua anche di notte e che scalda l'aria e la terra come fosse fuoco. Un caldo afoso, che toglie il fiato, e che rende anche le notti tiepide e profumate come solo qui sanno essere; notti nelle quali è bellissimo fare il bagno in piscina, con le luci spente ed il naso all'insù a guardare le stelle..


Elli